Lean INnovation Express è riservato

a Product Manager e Innovation Manager

 

Il LINE ti è utile se:

  • Il tuo lavoro ti porta a dover compiere delle scelte, e vuoi diventare sempre più bravo a fare la scelta giusta.
  • Hai la responsabilità di gestire il presente e l’impulso a creare il futuro, alterando lo ‘status quo’.
  • Vorresti sorprendere il tuo mercato, anche se più spesso ti trovi a rincorrerlo.
  • Cerchi ogni giorno il modo migliore di usare la tua leadership per creare un impatto sul futuro della tua azienda, dei tuoi collaboratori, dei tuoi clienti.
  • Hai sperimentato la frustrazione di vendere/offrire un prodotto/servizio che non piace ai clienti, o che crea più problemi di quanti ne risolva.
 
 

Un viaggio con più di 1.000 passeggeri

 

Il Lean INnovation Express è stato teatro di azione, apprendimento e scoperte in numerosi contesti, pubblici e privati, raggiungendo più di 1000 persone.

Tra le organizzazioni ed aziende che abbiamo avuto il privilegio di coinvolgere:

"Abbiamo  piantato  il seme dell’innovazione, ed è stato virale perché a seguire abbiamo organizzato altre 6 sessioni di training, riuscendo a coinvolgere più di 160 persone di tutta l’azienda. Oggi parlare di ‘job to be done’ è normale, 6 mesi fa non lo era.

I colleghi hanno molto apprezzato il taglio empirico del LINE. Non solo teoria, ma pratica. E qualcuno ha già avviato progetti seguendo questa metodologia.

Il processo di cambiamento è lento ma stiamo procedendo."

Gabriella Scapicchio - Agos, Innovation Manager


Mi ha aperto nuovi mondi e prospettive diverse, un nuovo modo di guardare e gestire un progetto ed un’idea, facendomi sentire più vicina a tecnologie che consideravo inavvicinabili, l’idea che sbagliare può essere un successo se nel giusto contesto!
— Anna, 23 Gennaio 2017
Ho compreso la discrepanza fra la “semplicità” e “immediatezza” dei concetti e la complessità nell’applicarli anche a casi relativamente semplici. Questo mi fa rendere conto di quanto lavoro dobbiamo fare per poter diventare davvero innovativi in un’azienda che non ne è abituata.
— Gregorio, 31 Gennaio 2017
Un metodo che spinge a non dare niente per scontato. Di sicuro interesse per tutti coloro che quotidianamente si confrontano con nuovi progetti.
— Luisa, 21 Febbraio 2017
Ho capito che l’innovazione non è dettata da un lampo di genio ma da un percorso serio, faticoso e di analisi non indifferente.
— Stefano, 28 Febbraio 2017
bg-image.png

Ti aiuta ad apprendere:

goal.png

L’utilizzo dell’approccio Lean Startup allo sviluppo di un’idea di business innovativa, cioè all’elaborazione e all’applicazione di una strategia in un contesto molto incerto.

L’utilizzo dell’approccio Outcome Driven Innovation - Jobs To be Done, alla comprensione del valore che l’azienda riesce a trasferire al mercato.

L’utilizzo delle metriche dell’innovazione per misurare i progressi nella validazione di un nuovo Modello di Business.

Contenuti del workshop

Il Lean INnovation Express consente ai partecipanti di familiarizzare con i 5 aspetti fondamentali di questo nuovo paradigma d’innovazione:

 
1.png

Il modello di business come territorio di esplorazione.

Il "Job To Be Done" e la creazione di valore.

3.png

Gli stadi di validazione e i cicli di apprendimento.

 
 

La misura del progresso e la contabilità dell'innovazione.

 

Gli esperimenti di validazione come MVP (Minimum Viable Product)

 

L'apprendimento è esperienziale, si verifica in contesti realistici

 

Lecture (30%): brevi deep dive di spiegazione plenaria.

Action (40%): operatività diretta, del team, nell’affrontare la sfida, assistiti dai coach. Il motto è “Get out of the building”, dove building è la metafora del proprio ufficio (si uscirà proprio fuori), delle proprie opinioni, della propria zona di comfort.

Progress (30%): sessioni di confronto collettivo sui progressi ottenuti e i problemi affrontati.

Programma

 
Orario Giorno 1
9:30 LINE: Cosa capita, regole, chi vi parla
9:45 Come vincere innovando
In un mercato competitivo come quello attuale, l’unica ricetta per la sopravvivenza di un’azienda è l’innovazione, ma cosa vuol dire realmente “innovare”? Quali sono i rischi e le cause di fallimento? É possibile aumentare le probabilità di successo attraverso l'applicazione di un metodo?
10:15 Identificare il cliente e il suo "lavoro"
Nel testare una nuova idea di business è importante definire in modo dettagliato l’identikit del nostro potenziale cliente, suddividendo il mercato di riferimento in segmenti differenti e scegliendo il target da cui partire e sul quale concentrare l’effort iniziale. Infine è importante chiedersi: qual è il fine ultimo per cui i potenziali clienti acquistano il mio prodotto? Qual è il loro “Job To Be Done”?
12:45 Pausa Pranzo
13:45 Identificare le assunzioni più rischiose (business' killer)
Quando ci si muove in un territorio a noi sconosciuto, si può solo “ipotizzare” che qualcosa sia vero. Per questo motivo è importante definire tutte le assunzioni e identificare quelle più rischiose, quelle che - qualora non fossero vere - comprometterebbero il nostro progetto di innovazione.
14:15 Stop talking, start testing
Definite le ipotesi, bisogna procedere alla loro validazione o invalidazione, seguendo lo stesso approccio di uno scienziato: attraverso un esperimento. Come si progetta un esperimento di questo tipo?
15:00 Start Learning: parlare con i clienti
GOOB: Get Out Of the Building. Per condurre un esperimento finalizzato a validare delle assunzioni, bisogna uscire letteralmente dall’ufficio e andare ad incontrare personalmente i potenziali clienti.
17:00 Termine Giorno 1
Orario Giorno 2
9:30 Verso il mercato
Nella fase di approccio al mercato, prima ancora di descrivere in modo dettagliato le funzionalità che la nostra soluzione svolgerà, è fondamentale definire la sua proposta di valore: cosa la rende unica? Perchè il nostro target dovrebbe essere interessato?
11:45 Preparare l'offerta (Parte 1)
Dopo esserci assicurati che la proposta di valore è chiara e comprensibile, è giunto il momento di definire i canali che ci consentono di raggiungere il nostro target e di validare l’offerta su un campione più ampio di persone. L’esperimento che in questo caso ci viene in aiuto consiste nella realizzazione di una landing page.
12:45 Pausa Pranzo
13:45 Preparare l'offerta (Parte 2)
Dopo esserci assicurati che la proposta di valore è chiara e comprensibile, è giunto il momento di definire i canali che ci consentono di raggiungere il nostro target e di validare l’offerta su un campione più ampio di persone. L’esperimento che in questo caso ci viene in aiuto consiste nella realizzazione di una landing page.
16:10 Vendere la soluzione
Nel momento in cui abbiamo validato che esiste un interesse per la nostra proposta di valore, è giunto il momento di validare se la nostra idea di soluzione risolve il problema nel modo corretto. In che modo è possibile progettare un “Minimum Viable Product” che ci permetta di condurre questo esperimento?
17:40 Conclusioni e next step

Scegli il LINE che si adatta alle tue esigenze e a quelle della tua azienda

 
 
LINE Network Edition
2 Giorni di Workshop
8 Moduli Formativi
Interaziendale
Max 20 partecipanti
Case history ed esempi multi settoriali, B2B & B2C
📍 Torino / Milano
Costo: 1.200€ + IVA a partecipante
LINE Custom Edition
2 Giorni di Workshop
8 Moduli Formativi + Approfondimenti
Progettato su misura per la tua azienda
Numero custom di partecipanti
Case history, dati e ricerche relativi al mercato specifico della tua azienda
📍 Presso la tua sede o in un terzo posto
Costo: su richiesta
 

Prossime date

 

Chi ti guiderà durante il percorso?

 
cosimo.png

Cosimo Panetta

Imprenditore e manager di imprese ad alto contenuto tecnologico, esperto di Disruptive Innovation e Innovation Strategy, ha insegnato a più di 1000 manager ed imprenditori come gestire in modo strategico l’innovazione, in aziende mature e startup.

Irene Cassarino

Dopo un dottorato in Open Innovation al Politecnico di Torino, si è specializzata in Entrepreneurship Driven Innovation al MIT e ha lavorato per tanti anni sul tema del design thinking per grandi aziende. Ha fondato The Doers per avvicinarsi al mondo dell’innovazione startup driven: ad oggi è Direttore di 42Accelerator, acceleratore di high growth technology companies.

 

Enrico_staff.jpg

Enrico Cattaneo

Ing. Aerospaziale con un PhD in Management & Economics e un MBA all’ESCP Europe di Parigi, lavora da 20 anni come docente e consulente sui temi dell’innovazione aziendale. E’ inoltre CEO di 42Holding, società che si occupa di investimenti in high growth technology companies.